Chi l’ha vista la ricostruzione

Tullio Patassini durante il confronto con i candidati

Qualcuno l’ha vista la ricostruzione?

ho detto oggi prendendo la parola nel corso del confronto tra candidati del colleggio nella sede Maceratese della Confartigianato. «Al contrario del 97 le imprese marchigiane, egregie dopo il terremoto, non possono lavorare. Hanno dovuto riprendere a pagare i contributi o dovranno accedere a un finanziamento bancario per rateizzarli. E la busta paga pesante? I cittadini marchigiani, al contrario del ’97, dovranno pagarla tutta.

Al momento siamo soffocati da montagne di carte e burocrazia che rendono impossibile qualsiasi attività. Il terremoto è stato completamente appaltato alla burocrazia romana e a commissari che guarda caso non sono marchigiani. Siamo italiani di serie b

Dalla critica ai punti di programma.

Meno burocrazia testo di legge speciale per il terremoto, fare in modo che siano imprese marchigiane a lavorare per il terremoto. Partire con una zona franca. Soprattutto per le imprese dentro al cratere. Altrimenti il cantiere più grande d’Europa diventerà la più grande occasione persa per le imprese marchigiane. Il palcoscenico di Macerata è acceso – conclude – e tutti fanno la passerella. Quello del cratere è spento e tutti si sono scordati di noi.

Partecipa alla discussione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: