PATASSINI “Non chiuderemo più gli occhi su realtà di prevedibile degrado”

L’intenvento dell’On. Patassini in occasione dell’anniversario dell’efferato omicidio di Pamela Mastropietro

Resoconto stenografico

TULLIO PATASSINI(LEGA). Presidente, onorevoli colleghi, giusto un anno fa cominciavano proprio in queste ore a cercarla, dopo che si era allontanata dalla comunità in cui stava cercando di lasciarsi alle spalle i mercanti di morte. Pamela Mastropietro l’hanno ritrovata fatta a pezzi, chiusa in due valigie lasciate sul bordo di una strada, come in un thriller. Macerata, sonnacchiosa provincia modello, ha mostrato all’Italia le sconcertanti conseguenze di una immigrazione incontrollata, fatta di disperati pronti a tutto e dei loro sfruttatori senza scrupoli. Pamela Mastropietro cercava di tornare alla vita, tra tranquille colline che un sistema di accoglienza malato ha contribuito a trasformare nel di un film dell’orrore disperatamente reale.

La morte di Pamela ci ha scioccato al punto da non poterne trarre altro che determinazione e speranza: non chiuderemo più gli occhi su realtà di prevedibile degrado. Mentre lo spacciatore nigeriano accusato di un omicidio raccapricciante e senza senso è in carcere, ai giardinetti e per le strade il lavoro degli agenti della questura maceratese non conosce sosta. Serve per far ritornare i luoghi sicuri per tutti, serve a scongiurare che ragazzi senza baricentro siano preda di droga e violenza, lasciando alle famiglie solo dolore impotente. Serve a dire che lo Stato c’è e fa di tutto per essere al loro fianco, ora e sempre .

Partecipa alla discussione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: